Potatura alberi Varese - Green House giardiniere per passione

Potatura alberi e piante

A ciascuno il suo mestiere! Una volta si diceva così e se commissionavi un lavoro ad un professionista eri sicuro che avrebbe svolto bene il suo lavoro. Ora che sono migliorate le tecniche e aumentata la tecnologia sembra impossibile trovare qualcuno che lo sappia fare.

Questo non è vero in assoluto ma oltre ai fattori produttivi enunciati prima occorre pensare a quello che si fa e avere anche la voglia di farlo. Tutto quello che facciamo potrebbe avere implicazioni nel futuro!

Conoscere l’argomento e approfondirlo sia con l’esperienza che con gli aggiornamenti è fondamentale per svolgere il proprio lavoro al meglio. Questa è la nostra linea e per questo corsi di aggiornamento e di utilizzo di macchinari vengono regolarmente eseguiti.

Vediamo nello specifico un esempio forse il più importante poiché riguarda i giganti del nostro giardino... Parliamo delle potature!

La potatura è “un male“ necessario per la manutenzione degli alberi siti nei nostri giardini. Le piante in se ne farebbero a meno, come hanno fatto per milioni di anni, la natura infatti si regola da sola; se un ramo è debole o storto si rompe sotto il peso della neve o di un forte vento, se la pianta è malata semplicemente muore e cade; il problema nasce dal fatto che se sotto a quel ramo o quell’albero si trova una macchina o una persona allora inizino i problemi seri... Per la nostra sicurezza e per quella delle altre persone quindi si rende necessaria la manutenzione delle alberature sia esse private, che pubbliche.

Potatura piante e manutenzione giardini Varese - Green House Potatura piante e manutenzione giardini Varese - Green House
Potatura piante e manutenzione giardini - Green House - Varese

Le piante tendono a crescere occupando tutto lo spazio che hanno a disposizione alla ricerca della luce e allo scopo di fare più semi possibili, raggiungendo dimensioni anche ragguardevoli a seconda delle loro caratteristiche specifiche.

Dopo alcuni anni dall'impianto la pianta ormai ambientata avrà sviluppato rami verso l’esterno con una vegetazione densa e quelli all’interno, non servendo più allo scopo di creare nutrimento tramite la fotosintesi, seccano e cadono o rimangono sulla pinta perdendo aghi, foglie e pezzettini di legno poco alla volta, rendendo il giardino poco vivibile e sempre sporco.

La potatura eseguita mediante l’utilizzo delle giuste tecniche è volta non a stravolgere la pianta poichè troppo cresciuta o a darle una bella forma (secondo noi in quanto la forma bella è quella naturale tipica di ogni specie), ma a liberarla dal secco, dai rami doppi, storti o rotti, sempre con tagli di piccolo diametro max 8 cm diminuendo così l’effetto vela dato da una chioma densa e fitta che la rende suscettibile al vento e l’effetto leva che provoca la rottura dei rami appesantiti (es. neve).

Un altro passaggio della potatura consiste nel contenerla mantenendo la forma naturale con il concetto di simile in geometria ovvero uguale ma più piccola, alleggerendo solo le parti squilibrate con la regola del taglio di ritorno, per permettere alla linfa di seguire il percorso naturale, favorendo così la naturale cicatrizzazione. I rami rimasti dovranno rispettare la norma del terzo ovvero il ramo lasciato deve avere una lunghezza pari a un terzo di quello tagliato e a tutta cima ovvero evitando capitozze e scalvatura.

Molto importante è anche il periodo di potatura, solo durante il  periodo di riposo invernale che va tendenzialmente da novembre a marzo con diversità dipendenti dalla fascia climatica in cui ci si trova; evitando però i periodi di gelo estremo che favorisce la rottura dei rami durante le operazioni di potatura e lascia la pianta scoperta da un punto di vista termico; per le piante cosiddette piante sempreverdi alcuni interventi in via eccezionale possono essere svolti anche nella bella stagione escludendo il periodo di crescita vegetativa primaverile, i periodi di caldo eccessivo e il mese di ottobre per non danneggiare la produzione degli ormoni che permettono alla pianta di andare a riposo.

Potatura alberi e piante Varese Potatura alberi e piante Varese
   
Potatura alberi e piante Varese - Green House - Giardinieri Varese Potatura alberi e piante Varese - Green House - Giardinieri Varese
Alcuni interventi di potatura (prima e dopo) effettuati da Green House - Varese

Se vengono seguite queste regole la pianta riprenderà la sua naturale crescita seguendo l’impostazione data, cicatrizzerà completamente le ferite nell’arco di 1/ 2 stagioni massimo; inoltre l’albero liberato all’interno respira e permette la formazione di cacciate che distribuiranno l’energia della pianta su tutto l’albero mantenendolo compatto per anni. Il segreto non è quanti rami tagli ma dove li tagli.

Se queste regole non vengono rispettate invece si ottiene un albero rovinato dal punto di vista strutturale con rischio di cadute di schianto durante i sempre più frequenti fenomeni meteorologici estremi; guastato dal punto di vista sanitario in quando la pianta non potrà rimarginare mai più le grandi ferite subite attraverso le quali entreranno patogeni e funghi decompositori che faranno ammalare e cariare la pianta lentamente fino alla morte o caduta. L’albero inoltre risulta essere devastato dal punto di vista paesaggistico in quanto questi interventi drastici riducono le piante a degli attaccapanni o li fanno assomigliare ai totem dei nativi americani...

Per ultimo ma non per importanza, una pianta tagliata in modo drastico reagisce attingendo a tutte le proprie energie facendo aprire tutte le gemme dormienti con formazione di polloni e succhioni che porteranno la pianta a produrre un numero incredibile di ricacci velocissimi nella crescita la metà dei quali non lignificherà e si romperà ai primi temporali rendendo il vostro giardino più sporco di quanto lo era prima dell’intervento; oltretutto questa vigoria della pianta porterà la pianta a raggiungere le stesse dimensioni in un arco temporale molto più breve.

Potatura alberi e piante Varese Potatura alberi e piante Varese
Intervento di potatura su pinus pinea h 7 m mai potato e danneggiato dalle nevicate del 2012. Nell'intervento si è proceduti eliminando secco e rami rotti o storti per diminuire l'effetto leva e liberando la chioma per evitare l'effetto vela. Tutte le potature degli alberi adulti hanno durata decennale.

Riassumendo, un intervento fatto bene pulisce la pianta, la rende più stabile e sicura, rispetta la sua forma naturale e la rende più ordinata alla vista, la tutela dalle malattie e si ripete (a seconda dei casi) in un range di 4/10 anni; un intervento fatto male (ora in molti comuni è anche passibile di multa per esecutore e proprietario), fa ammalare la pianta, la rende pericolosa e rende obbligatori interventi più ravvicinati (2/4 anni a seconda della specie).

Spesso la differenza di costo tra un lavoro fatto male ed uno eseguito come si deve può arrivare al 30% ma tenendo conto di quanto detto, anche solo per l’intervallo degli interventi cosa conviene fare?

Per la realizzazione di questo sito nessuna frase celebre è stata maltrattata e nessuna immagine è stata trafugata. Le immagini o le frasi riportate sono volutamente originali, a sottolineare il fatto che in qualsiasi cosa facciamo ci mettiamo tutto l’impegno.